Mirra: un dono dalle proprietà benefiche

mirra

La mirra è la resina estrapolata da alcuni arbusti, tra cui il più noto è quello della Commiphora, di cui in Africa si conoscono più di 50 specie.

Da sempre conosciuta per la sua importanza nella fede Cristiana, poiché la mirra è uno dei doni portati dai tre Re Magi in occasione della nascita di Gesù Bambino, la mirra ha innumerevoli proprietà benefiche, conservanti ed antinfiammatorie.

Nell’antichità la mirra veniva utilizzata come rimedio naturale contro la tosse e l’influenza. Oggi, però, questo è un aspetto poco valutato poiché la sua efficacia consiste nell’assunzione per via orale la quale comporta importanti effetti collaterali a livello gastrico.

Molto apprezzata è invece la proprietà antiparassitaria di questa resina. Infatti, il suo odore acre è capace di tenere lontani insetti e parassiti, che spesso si annidano negli ambienti piccoli. Per questa ragione, oggi in commercio si trovano specifici oli da mettere nell’acqua calda o da inserire negli umidificatori dei caloriferi.

La mirra, nella forma di crema, è un ottimo alleato per facilitare la guarigione delle micosi della pelle. Questo è possibile grazie alla sua proprietà Detercareantibatterica e disinfettante che contrasta la comparsa di funghi ed altri agenti disinfettanti.

Recenti studi hanno dimostrato che la mirra potrebbe avere anche importanti proprietà ipoglicemizzanti sui soggetti affetti da diabete. 

Oggi la mirra è presente sul mercato in diverse forme, tra cui la crema, il balsamo per la pelle e l’olio essenziale. Ella ha realizzato un prodotto 100% naturale: Detercare, detergente delicato indicato per l’igiene quotidiana. Grazie al suo ph fisiologico, naturalmente acido, Detercare non aggredisce la pelle.